Otite del cane e infezioni batteriche: come puoi intervenire

L’otite del cane è uno dei disturbi più frequenti per il tuo animale a quattro zampe. Si tratta di un’infezione che colpisce il canale auricolare, detto anche orecchio esterno.

Questo disturbo, molto più comune nel cane che nel gatto, può rappresentare una condizione molto fastidiosa e dolorosa per un animale, ma anche frustrante per i proprietari perché richiede molta attenzione.

Per aiutarti a curare l’otite del tuo cane e la salute delle sue orecchie, abbiamo pensato a questo articolo che ti spiega come affrontare in maniera efficace questo problema.

Quali sono le cause dell’Otite del cane

Un orecchio sano presenta determinate caratteristiche di temperatura interna, pH ed umidità che mantengono in equilibrio la flora batterica e/o fungina residente (Stafilococchi, Malassezia, Candida Albicans), che normalmente vive all’interno delle orecchie dei nostri animali.

Tuttavia, alcuni fattori possono determinare una proliferazione incontrollata di questi agenti patogeni che determinano una situazione di infezione.

Si tratta principalmente di fattori predisponenti come la conformazione anatomica del padiglione e del canale uditivo, le orecchie pendenti, l’eccesso di pelo, patologie ostruttive e fattori climatici come un aumento di temperatura e umidità ambientale.

Questi fattori, associati a cause di tipo primario e secondario, possono contribuire allo sviluppo dell’otite esterna. Tra le cause più comuni di otite nel cane vanno menzionate:

  1. Accumulo di cerume;
  2. Parassiti (acari);
  3. Allergie alimentari;
  4. Dermatite atopica e da contatto;
  5. Presenza di corpi estranei (come spighe di graminacee).

Batteri (come Staphylococcus intermedius e aureus, Pseudomonas spp., Proteus spp., Streptococco spp.,Escherichia coli, Klebsiella spp. ecc…), lieviti e funghi (Malassezia pachydermatis) non sono mai la causa primaria dell’otite esterna.

Tuttavia, possono insorgere in un secondo momento causando un otite batterica infettiva che, se non curata a dovere, può cronicizzarsi, portando a frequenti recidive.

Image

Kit SANIBIOvet

Kit SANIBIOvet

39,00 iva incl.
39,00 iva incl.
Acquista il KIT

Otite del cane: come riconoscerla facilmente

Alcune razze canine sono più soggette all’otite rispetto ad altre. Ad esempio cocker, spaniel, bassethound, barboncini, bracco, boxer, presentano tutti orecchie pendenti e ricche di pieghe cutanee e pelose, che li espongono maggiormente al rischio di infezione.

Questa particolare conformazione dell’orecchio riduce la ventilazione del canale uditivo e, dunque, facilita la formazione di umidità che può causare una maggiore macerazione del cerume e la crescita di funghi, lieviti e batteri.

Le infezioni all’orecchio possono essere davvero molto dolorose e manifestarsi in diversi modi. Il fatto che un animale non parli può rendere difficoltoso accorgersi che sta soffrendo.

Come si fa allora a capire se Fido ha l’otite? Lo vediamo nel prossimo paragrafo.

Come capire se il tuo cane ha l’otite?

L’otite del cane si manifesta con sintomi piuttosto evidenti, come ad esempio:

  • Grattamento frequente ed eccessivo dell’orecchio;
  • Scuotimento continuo della testa;
  • Sfregamento dell’orecchio dolente a terra o sulle pareti;
  • Inclinamento anomalo della postura da un lato;
  • Orecchie arrossate;
  • Eccesso di cerume;
  • Secrezioni maleodoranti;
  • Dolore intenso se si tocca l’orecchio;
  • Rifiuto del contatto con il padrone.

Se è di otite batterica che soffre il tuo cane, puoi facilmente rendertene conto anche dal diverso colore del cerume.

Ad esempio, se l’otite del cane si accompagna a cerume nero o marrone maleodorante, allora vuol dire che è l’otite da Malassezia ad aver colpito il tuo cane. In caso di cerume giallastro o bruno chiaro, invece, si potrebbe essere in presenza di infezioni da Staphylococcus o da Streptococcus.

Se hai notato uno di questi segnali nel tuo cucciolo, è fondamentale portarlo a fare una visita dal veterinario di fiducia, che provvederà ad individuare la causa esatta dell’otite del tuo cane e a indicarti la giusta terapia a base di farmaci da seguire.

Come puoi curare l’otite del tuo cane?

Che l’otite del cane sia provocata dal fungo Malassezia o da un batterio sarà il veterinario a prescrivere l’antibiotico più efficace per curare l’otite nel tuo cane.

Ma, al di là, della terapia antibiotica, per l’otite del cane la migliore cura possibile è sempre la prevenzione.

La pulizia regolare delle orecchie di un cane è un’abitudine che ti aiuta a prevenire l’otite, soprattutto se il tuo amico peloso appartiene ad una delle razze più predisposte allo sviluppo di questo disturbo.

Ma vediamo ora come puoi affrontare al meglio il problema dell’otite canina.

Otite del cane: rimedi casalinghi efficaci

Per curare l’otite del cane, tutti quei cosiddetti rimedi “naturali” hanno a che fare principalmente con una serie di pratiche di igiene che puoi adottare per mantenere in salute le orecchie del tuo cucciolo, eliminando tutte quelle cause che hanno un ruolo nell’infiammazione del canale auricolare.

Ecco quello che puoi fare per prenderti cura del benessere del tuo animale:

  1. Controllare con regolarità le orecchie del cane, facendo attenzione all’eventuale presenza di secrezioni purulente e maleodoranti;
  2. Non usare i cotton-fioc per pulire l’orecchio, ma preferire cotone idrofilo;
  3. Utilizzare sempre prodotti detergenti appositamente formulati per gli animali;
  4. Asciugare bene le orecchie dopo averle lavate, per evitare che si formi eccessiva umidità all’interno;
  5. Curare l’alimentazione del cane, prediligendo una dieta sana ed equilibrata, evitando così possibili allergie alimentari.

Una buona prevenzione dell’otite nel cane non può prescindere dall’uso di rimedi e prodotti naturali, biocompatibili e, soprattutto atossici, per la salute di un animale. 

Continua a leggere per scoprire una soluzione efficace per la protezione del tuo amico a quattro zampe.

Image

Kit SANIBIOvet

SCONTO

39,00 iva incl.
Acquista il KIT
Image

SANIBIOvet 750 (+100ml omaggio)

25,90 iva incl.
Acquista 750ml
Image

SANIBIOvet 250 ml (+ 100ml omaggio)

22,90 iva incl.
Acquista 250ml

Prevenire l’otite al cane con prodotti naturali e atossici

L’otite è un’infiammazione dell’orecchio del cane che ogni bravo padrone dovrebbe essere in grado di conoscere e prevenire.

Se il tuo cane ha sofferto in passato di questa patologia, già sai quanto può essere fastidiosa e pericolosa per la sua salute e per il suo benessere quotidiano.

Mantenere le orecchie sempre ben pulite ed asciutte è sicuramente il primo passo da compiere per proteggere il tuo cucciolo. 

Ma un altro consiglio che ci sentiamo di darti è quello di utilizzare un prodotto disinfettante naturale, senza alcol e sostanze tossiche o irritanti, che puoi spruzzare direttamente nell’orecchio del tuo pelosetto ed eliminare funghi e batteri che gli causano l’otite. Un prodotto che possieda queste qualità:

  • Sicurezza;
  • Efficacia nell’azione fungicida, battericida e virucida;
  • Protezione duratura.

Il dovere di ogni bravo padrone è prendersi cura del suo amico a quattro zampe.

E questo significa assicurare il massimo benessere e proteggere anche  la salute dell’orecchio del tuo cucciolo.

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo dei nostri cari cuccioli a quattro zampe? 

Continua a leggere i nostri contributi.

Comments 1

  1. Pingback: Perché i cani con orecchie lunghe sono più soggetti alle otiti - SANIBIOvet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.