pitbull american terrier

Le malattie più frequenti dei Pitbull American Terrier

Conosci il Pitbull American Terrier?

Il Pitbull è un cane un po’ testardo ma molto intelligente e fedele al padrone. Non è un cane “pericoloso”, ma i suoi geni custodiscono la forza dei molossoidi e l’energia e l’orgoglio dei terrier. È dunque importante conoscere bene il suo temperamento prima di adottarne uno.

Nonostante la sua resistenza fisica, è fondamentale prestare attenzione al suo stato di salute, perché questa razza è particolarmente soggetta a problematiche soprattutto di tipo: 

  1. Genetico, come la displasia dell’anca;
  2. Cutaneo, come la dermatite, una patologia da prevenire per non compromettere la qualità di vita del cucciolo.

Continua la lettura per approfondire l’argomento e scoprire quali sono le malattie più comuni dell’American Pitbull e come affrontarle al meglio.

Di quali malattie ereditarie soffrono gli American Pitbull Terrier?

Come accade per altri cani di razza, selezionati e allevati dall’uomo, anche i Pitbull Americani possono presentare malattie genetiche. Questo succede soprattutto negli esemplari nati da allevatori poco competenti, che fanno accoppiare tra di loro animali già malati o consanguinei.

Se un Pitbull Americano Terrier ha una patologia congenita, non va assolutamente utilizzato per la riproduzione, altrimenti trasmetterà la sua malattia ai cuccioli. Si tratta di una regola fondamentale, che non sempre viene rispettata, soprattutto per motivi economici.

Tra le malattie congenite più frequenti ci sono:

  • Lussazione della rotula;
  • Displasia dell’anca;
  • Labbro leporino.

Analizziamole più nel dettaglio.

La lussazione della rotula consiste nella fuoriuscita della rotula dal solco del femore (solco rotuleo) in cui è di norma collocata, causando un irrigidimento progressivo dell’articolazione.

È una patologia congenita che si manifesta durante la fase di crescita del cucciolo: è possibile diagnosticarla già durante i primi mesi di vita, se si nota il cane zoppicare spesso o procedere con un’ andatura anomala.

L’unico rimedio per i casi più gravi è l’intervento chirurgico, con cui si va a correggere la deformità dell’articolazione, permettendo così al cane di recuperare la funzionalità dell’arto in maniera pressoché ottimale.

La displasia dell’anca è un’altra malattia scheletrica congenita, che colpisce i cani di taglia medio-grande. È causata da un posizionamento errato del femore, che non riesce ad ancorarsi bene all’anca.

Anche in questo caso, la malattia si presenta durante il periodo dello sviluppo, andando a compromettere la qualità della vita del cane e la sua prestazione fisica. I sintomi sono una riluttanza al movimento, un’andatura incerta o rigida e zoppia.

Il problema può essere risolto in vari modi, a seconda della gravità della situazione. Solitamente, se si interviene con la chirurgia precocemente, il cane riesce a recuperare la mobilità completamente.

Infine, un’altra patologia a eziologia genetica è il labbro leporino. Al contrario di quello che potresti pensare, non si tratta soltanto di una problematica estetica ma è la diretta conseguenza di una malformazione del palato, più o meno grave.

Nei casi più complessi, causa molto dolore e sofferenza all’animale ed è necessario intervenire chirurgicamente per cercare di ridurre il disagio.

Le malattie congenite non sono però le uniche problematiche di salute che possono colpire i nostri amici Pitbull: nel prossimo paragrafo analizzeremo altre patologie a cui è soggetta la razza.

Continua la lettura.

Patologie della pelle nel cane Pitbull Terrier

Il Pitbull è una razza che, se allevata correttamente, gode di un’ottima salute. Questi cani, però, non sono immuni da dermatiti, lesioni e ferite della pelle, che possono comparire in caso di allergie o di presenza di un parassita.

Le patologie della pelle più comuni negli esemplari di American Pitbull Terrier sono:

  • Dermatite atopica;
  • Demodicosi;
  • Piodermite.

La dermatite atopica è una reazione allergica della pelle a un allergene: un esempio molto comune è la dermatite allergica da pulci. Il cane, infastidito da ciò che gli provoca allergia (parassiti, polvere ecc.), tende a grattarsi e mordersi, tanto da arrivare a ferirsi.

La demodicosi è una patologia causata da un acaro chiamato Canis demodex, presente di norma sulla pelle del cane. Ma se il sistema immunitario dell’animale è indebolito o compromesso e la presenza di questi acari può diventare un problema e scatenare questa malattia, detta anche “rogna rossa”.

La piodermite del cane è un’infezione batterica della cute spesso causata da altre malattie o processi primari concomitanti, come l’ipotiroidismo, il diabete o l’assunzione di cortisonici. Nel 90% dei casi il batterio responsabile della piodermite è lo Staphylococcus pseudointermedius.

È importante controllare spesso la pelle del tuo cane, in modo da poter intervenire tempestivamente in caso di problemi. Continua a leggere: nel prossimo paragrafo, trovi altri consigli per prenderti cura al meglio del tuo Pitbull American Terrier! 

Consigli per la cura e la salute del tuo pitbull terrier americano

Per garantire il benessere psicofisico degli esemplari di questa razza, così affascinanti ma allo stesso tempo tenaci e testardi, è importante imparare a gestire al meglio il loro carattere.

Accogliere un Pit Bull cucciolo in famiglia può regalare tanta serenità e soddisfazione, ma è necessario:

  • Documentarsi a fondo prima di adottarne uno;
  • Rivolgersi a un centro specializzato nell’addestramento;
  • Farlo socializzare con altri cani, animali e persone;
  • Confrontarsi con il veterinario per impostare un regime equilibrato di dieta ed esercizio fisico.

Inoltre, è bene abituare il cane fin da cucciolo ad alcune operazioni quotidiane di pulizia, che lo aiuteranno a mantenersi in salute. Tra queste ci sono:

  1. La spazzolatura del pelo, utile per evidenziare la presenza di parassiti o zone arrossate della cute;
  2. La corretta pulizia dei denti del cane, fondamentale per prevenire l’accumulo di placca;
  3. La pulizia degli occhi e delle orecchie.

Se noti che il tuo cane ha la pelle arrossata e avverte prurito, tanto da grattarsi spesso o mordere una determinata zona del corpo, cerca subito di valutare lo stato di salute dell’epidermide e provvedere a disinfettare la zona con un prodotto naturale formulato per animali, in attesa di una visita dal veterinario.

I Pitbull sono ancora troppo spesso considerati cani aggressivi. In realtà, se cresciuti e curati nel modo giusto, sanno essere compagni fedeli, coccoloni e amanti della vita in famiglia.

Con le giuste attenzioni e rivolgendoti a un veterinario, il tuo Pitbull American Terrier ti regalerà tantissime soddisfazioni.

Continua a seguirci per altri consigli sulla cura e il benessere dei nostri amici a quattro zampe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.