Pulizia del cane dopo la passeggiata: i nostri consigli

La pulizia del cane è un problema che ogni padrone di pelosetti si pone, soprattutto quando si torna dalla passeggiata quotidiana per i bisogni.

Quando corrono e camminano all’aria aperta, gli animali entrano in contatto con una moltitudine di germi, virus, parassiti e batteri naturalmente presenti sul terreno.

Per proteggere il nostro amico a quattro zampe, è buona prassi pulirlo accuratamente prima di farlo accomodare in casa. Si tratta di una abitudine quotidiana, utile non solo all’igiene del nostro cucciolo ma anche per quella della casa.

Quando lavare il cane?

La toelettatura ai cani ed un bagno completo sono indubbiamente buone norme igieniche che, tuttavia, non vanno fatte più di una volta al mese. Bagni frequenti, infatti, possono alterare lo strato idrolipidico della cute ed esporla all’aggressione di batteri e parassiti.

Al contrario, la pulizia delle zampe del cane andrebbe fatta ad ogni rientro da una passeggiata all’aria aperta. Una scarsa igiene delle zampe, infatti, può mettere a rischio la salute del nostro cane.

Basta una piccola lesione sui polpastrelli per creare una porta di ingresso per batteri, virus ed altri patogeni responsabili di infezioni pericolose.

Pulire il cane dopo la passeggiata, dunque, è un’operazione fondamentale per la salute del proprio cucciolo, che richiede tanto amore, attenzione e costanza.

Continua a leggere per scoprire come puoi farlo nel modo più semplice ed efficace.

Pulizia del cane dopo una passeggiata: come farla correttamente?

Un’adeguata e corretta pulizia del cane è un fattore chiave per il benessere e la salute del nostro cucciolo, che va vista come una coccola quotidiana per il nostro amato pet.

Mantenere il proprio animale domestico pulito è la prima responsabilità di ogni bravo padrone. Ma come pulire il cane senza lavarlo completamente?

Comincia dalla pulizia del pelo del tuo cane, spazzolandolo  almeno una volta al giorno con un pettine adeguato, per eliminare polvere, sporco ed il pelo di ricambio, evitando nodi fastidiosi.

Se il tuo cane ha il pelo lungo è preferibile utilizzare un pettine largo, al contrario per un cane a pelo corto basta un pettine normale.

Il passaggio successivo riguarda la pulizia delle zampe del cane. Ecco gli step che devi seguire ogni volta che rientri da una passeggiata:

  1. Stendi un asciugamano pulito sul pavimento dell’ingresso di casa, meglio ancora se puoi fare questa operazione all’esterno così da non rischiare di sporcare il pavimento;
  2. Spazzola delicatamente i polpastrelli delle zampe del tuo cucciolo, così da eliminare terra e sporco evidente;
  3. Passa su ogni zampa un panno umido, precedentemente immerso in una soluzione di acqua tiepida e sapone neutro;
  4. Utilizza un altro panno umido per pulire il muso, le parti intime ed il sedere del cane;
  5. Asciuga bene le zampe, il pelo ed ogni altra zona che hai pulito, per evitare che l’umidità porti alla proliferazione di funghi e batteri potenzialmente pericolosi.

La pulizia post passeggiata non deve però limitarsi a zampe, pelo e parti intime. Può essere molto utile, infatti, igienizzare anche le orecchie e le fauci che sono aree altrettanto a rischio di germi e parassiti, che possono causare patologie fastidiose come otiti e stomatiti.

Image

Kit SANIBIOvet

Kit SANIBIOvet

39,00 iva incl.
39,00 iva incl.
Acquista il KIT

Perché si deve pulire il cane dopo i bisogni?

La cura dell’igiene del cane è sempre importante. Certamente, però, lo è di più quando si ritorna da una salutare passeggiata al parco.

I cani amano correre tra le sterpaglie, scavare a terra e rotolarsi nell’erba. Il lato negativo è che accumuleranno sotto il pelo e tra le dita delle zampe terra, fango e sporcizia. Allo stesso modo, camminando sull’asfalto, il cane verrà a contatto una buona dose di germi che porterà in casa.

Se pensiamo all’abitudine di far salire i nostri cuccioli sul letto o sul divano, va da sé che la loro igiene diventa importante anche per la salute della sua famiglia di umani.

Ma questo non è tutto.

Quali sono i pericoli di una scarsa igiene per il cane?

A differenza di noi umani, che indossiamo scarpe per proteggere i piedi, i polpastrelli dei nostri amati pelosetti sono esposti a molteplici fattori che possono danneggiarli quando passeggiano:

  • Temperature troppo calde (in estate) o troppo fredde (in inverno);
  • Sporcizia;
  • Sostanze irritanti;
  • Ghiaia, sassolini, aghi di pino ecc…;
  • Vetri rotti, schegge di legno ed altro materiale potenzialmente tagliente.

Tutto questo può provocare ustioni, abrasioni e ferite alle zampe del nostro cucciolo. E se non pulite e trattate con tempestività, irritazioni e ferite causano gravi infezioni batteriche che possono avere gravi conseguenze per la salute del tuo fedele compagno.

Ecco perché diventa importante provvedere con costanza ed attenzione alla pulizia del cane. Ma questo non basta. 

Poiché una pulizia perfetta del proprio cane, a prova di sporco e germi, richiede anche l’utilizzo di adeguati prodotti e disinfettanti. Continua a leggere per scoprire quali sono.

Quali prodotti usare per la pulizia del cane e quali evitare?

Molti padroni si chiedono come lavare ed igienizzare il cane con prodotti casalinghi. Ma, come è facile intuire, non è sempre molto raccomandabile affidarsi al fai da te.

Ad esempio, va sfatato il mito che pulire il pelo del cane con una soluzione di acqua ed aceto sia il rimedio numero uno per restituire lucentezza al mantello e disinfettare la cute.

L’aceto, per quanto sia un naturale antisettico serve a poco o a niente per l’igiene del cane, anzi a lungo andare il suo pH acido potrebbe anche provocare irritazioni e dermatiti, se il cane ha una pelle delicata.

Come scegliere i prodotti per la pulizia del cane?

Quando si tratta della pulizia di un cane diventa fondamentale la scelta dei prodotti da utilizzare. Ciò perché gli animali hanno la tendenza a leccare tutte le parti che sono in grado di raggiungere con la lingua, oltre ad avere spesso anche una pelle molto sensibile.

Questo implica la necessità di utilizzare prodotti che non contengano sostanze in grado di irritare la cute e le mucose della bocca. Quindi, sono assolutamente vietati prodotti aggressivi come quelli a base alcolica.

Purtroppo, molti dei prodotti disinfettanti in commercio sono composti da soluzioni molto diluite in acqua di sostanze come l’ipoclorito di sodio o il più comune alcol etilico.

Si tratta di sostanze comunque potenzialmente tossiche, se non usate correttamente, e che in virtù di una bassa concentrazione potrebbero non essere del tutto efficaci nell’espletare la loro azione virucida e battericida.

Il prodotto igienizzante e disinfettante ideale per il nostro amico a quattro zampe, dunque, dovrebbe essere:

  • Naturale al 100%;
  • Lenitivo ed idratante;
  • Atossico per cute, pelo e fauci del cane;
  • Efficace sulla maggior parte di funghi, virus e batteri esistenti;
  • Protettivo a lungo.
Image

Kit SANIBIOvet

SCONTO

39,00 iva incl.
Acquista il KIT
Image

SANIBIOvet 750 (+100ml omaggio)

25,90 iva incl.
Acquista 750ml
Image

SANIBIOvet 250 ml (+ 100ml omaggio)

22,90 iva incl.
Acquista 250ml

Uscire a passeggiare è sempre un momento di gioia per un cane. Con i nostri consigli sulla pulizia del cane, potrai rendere ogni uscita ancora più sicura ed indimenticabile.

Prendersi cura dell’igiene del cane significa avere a cuore la sua salute.

Continua a seguirci se vuoi conoscere altri consigli utili per migliorare il benessere del tuo cucciolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.