L'alcol per disinfettare ambienti non è sempre sicuro per gli animali

Alcol per disinfettare vs prodotti naturali: sanificare in sicurezza

Ma è davvero così sicuro l’alcol per disinfettare?

I disinfettanti contenenti alcol, ad una percentuale di almeno il 75%, sono considerati universalmente prodotti efficaci per distruggere virus e batteri. Ma, non si può affermare con certezza che siano anche prodotti sicuri.

L’ alcol etilico, ma anche quello denaturato, è da sempre considerato il disinfettante con la D maiuscola per disinfettare ferite e per sanificare le superfici.

Tuttavia, le schede di sicurezza di questi prodotti avvertono della loro tossicità in caso di uso prolungato o non corretto. L’alcol, infatti, può essere particolarmente dannoso per la cute delicata di cani e gatti.

Ad esempio, pensare di disinfettare sistematicamente le zampe del cane con alcol dopo la passeggiata, a lungo andare, può provocare danni ben più gravi. Le soluzioni alcoliche, infatti, favoriscono l’evaporazione dell’acqua e seccano la pelle. Questo può provocare screpolature e lesioni, che sono la causa numero uno di infezioni.

L’ideale, in questo caso, è quello di scegliere prodotti 100% naturali e atossici, che siano allo stesso tempo efficaci nell’azione disinfettante e sicuri per la salute dei nostri animali domestici.

Vuoi scoprire qual è la soluzione ideale per disinfettare e sanificare gli ambienti dove vivono cani e gatti? Continua a leggere l’articolo.

Image

Kit SANIBIOvet

Kit SANIBIOvet

39,00 iva incl.
39,00 iva incl.
Acquista il KIT

Alcol per disinfettare: tipologie ed efficacia

Partiamo con una distinzione fondamentale tra alcol puro e denaturato.

  1. L’alcol etilico (o etanolo) – meglio noto come “alcol” – è la sostanza chimica pura che si ottiene dalla distillazione delle fermentazioni di materiali vegetali zuccherini. Si utilizza in svariati ambiti dalla cosmetica all’industria alimentare, fino all’ambito della pulizia della casa, considerato l’alto potere disinfettante;
  2.  L’alcol denaturato, quello rosa per intenderci, è sostanzialmente alcool etilico denaturato e reso imbevibile. Questo alcol si trova a diverse concentrazioni, in base alla destinazione d’uso. Ad esempio, quello per uso domestico è un alcol al 90%.

I prodotti disinfettanti che si utilizzano in casa contengono soprattutto alcol etilico a vari livelli di concentrazione.

A basse concentrazioni è sostanzialmente batteriostatico e non un vero battericida. Paradossalmente, l’azione battericida dell’alcol etilico è maggiore quando è miscelato con l’acqua.

L’ideale, quindi, è una soluzione idroalcolica al 70% di alcol e al 30% di acqua. A concentrazioni del 60-80% l’alcol ha, infatti, anche una potente azione fungicida e virucida. Ad esempio, una corretta diluizione di alcool da 90° a 70° prevede l’aggiunta di 37,90 parti di acqua per ogni 100 parti di alcol.

Tuttavia, va specificato che l’etanolo ad alte concentrazioni non è in grado di inattivare tutti i virus, in particolare alcune specie non lipofili (come l’epatite A) ed anche le spore dei batteri.

Per quanto efficace, comunque, l’alcol non può essere usato con troppa leggerezza in una casa in cui vivono anche gli animali. Scopri i motivi leggendo il prossimo paragrafo.

Perché l’Alcol etilico può essere pericoloso per cani e gatti?

L’alcol etilico è una sostanza che può rivelarsi molto pericolosa per cani e gatti, ed essere tossica per:

  • Reni;
  • Fegato;
  • Pelle;
  • Sistema nervoso centrale;
  • Mucose.

Come si sa, cani e gatti hanno la tendenza e l’abitudine a leccarsi ovunque per toelettare il proprio pelo, ma anche a mordicchiarsi le zampe per rimuovere corpi estranei infilati tra le dita o per avere sollievo da attacchi di prurito.

Pertanto, utilizzare l’alcol direttamente sulla cute per pulirli e disinfettarli potrebbe causare gravi problemi di intossicazione. Allo stesso modo, l’alcol che si spruzza per disinfettare gli ambienti se inalato può irritare le mucose dei nostri cuccioli a quattro zampe.

Ecco perché si tratta di una sostanza disinfettante che va usata comunque con parsimonia. Nell’ottica di sanificare gli ambienti e disinfettare zampe e cute del cane, l’ideale è utilizzare disinfettanti privi di tossicità per gli animali.

In questo caso, si potrebbe rivelare particolarmente utile l’utilizzo di un prodotto 100% naturale ed atossico, in grado di abbattere germi e batteri in pochissimi secondi.

Image

Kit SANIBIOvet

SCONTO

39,00 iva incl.
Acquista il KIT
Image

SANIBIOvet 750 (+100ml omaggio)

25,90 iva incl.
Acquista 750ml
Image

SANIBIOvet 250 ml (+ 100ml omaggio)

22,90 iva incl.
Acquista 250ml

Disinfettare in sicurezza: alcol etilico denaturato vs prodotti naturali

Quando si tratta di scegliere prodotti per igienizzare e disinfettare ambienti e superfici a contatto, ma anche gli stessi animali domestici, bisogna essere consapevoli che non tutti i disinfettanti sono adeguati.

Non si tratta esclusivamente di efficacia nel contrastare virus, germi e batteri, quanto di sicurezza per la salute dei nostri cuccioli.

Prodotti a base di alcol etilico, per quanto efficaci, possono essere particolarmente tossici ed aggressivi, se utilizzati direttamente sulla cute, le zampe ed il pelo dell’animale.

I prodotti naturali, invece, sono disinfettanti che:

  • Eliminano il 99,9% di batteri, virus e funghi;
  • Igienizzano e sanificano qualsiasi superficie;
  • Non sono né irritanti, né caustici;
  • Possono essere utilizzati direttamente sui cani, gatti ed altri animali;
  • Hanno una composizione atossica e biocompatibile.

Utilizzando prodotti troppo aggressivi come l’alcol, puoi sempre correre il rischio irritare la pelle delicata del tuo cucciolo e di compromettere la sua salute, se le sue componenti dovessero essere inalate o leccate.

L’atossicità dei prodotti naturali è sicuramente tra le caratteristiche che li rendono efficaci per proteggere gli ambienti in cui vivono cani e gatti, ma anche gli animali stessi.

Si possono utilizzare per sanificare qualsiasi tipo di superficie, dal divano in pelle ai tessuti, ma anche spruzzato direttamente sulla cute e sulle zampe del cane o del gatto, senza alcun problema.

Continua a leggerci per conoscere consigli e segreti per prenderti cura al meglio della salute del tuo amico a quattro zampe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.